Apepak

Apepak nasce come una start up da un’idea di due giovani veneti, di creare un involucro per cibo naturale multiuso in cotone e cera d’api che portasse l’ecologia in cucina. Il National Geographic prevede che nel 2050 nuoterà negli oceani più plastica che pesce, mentre ogni cittadino europeo getta in mare circa 31 kg di plastica all’anno. Così per cambiare questo destino Apepak promuove un cambiamento delle abitudini: un panno reciclabible e lavabile per portare un panino a scuola, la frutta in ufficio, conservare il pane o sigillare il piatto degli avanzi.​
Apepak è prodotto da Sonda Società Cooperativa Sociale Onlus, una cooperativa a scopo plurimo che, da un lato offre servizi socio-sanitari, educativi, formativi, dall’altro promuove l’inserimento lavorativo di persone svantaggiate in contesti produttivi di diversa natura (assemblaggi, lavorazioni conto terzi, attività agricola).
Sonda lavora con persone in situazione di marginalità e svantaggio a diverso livello: persone con problematiche di dipendenza (alcol-tossicodipendenti, soggetti in doppia diagnosi, persone con dipendenza da gioco d’azzardo o altre forme di dipendenze comportamentali, giovani in situazioni a rischio) che necessitano di interventi terapeutici, riabilitativi, di reinserimento sociale, familiare e lavorativo; Sonda opera anche nell’ambito della disabilità offrendo servizi educativi, psico-educativi a minori e giovani adulti con autismo e formazione-consulenza alle famiglie.
Tramite la produzione di Apepak, i membri di Sonda, lavorando, hanno la possibilità di riguadagnare la propria dignità, producendo un bene che aiuta l’ambiente e riduce gli sprechi nelle nostre case.