Prezzi trasparenti

Cos'è un prezzo trasparente?

Il prezzo trasparente comporta che persone siano equamente retribuite, che non ci sia speculazione né sfruttamento delle persone, del lavoro e dei diritti, ma cura e rispetto per la terra, insieme alla passione per ciò che si fa. Il prezzo trasparente comunica in modo immediato i costi di tutta la filiera, mettendone in evidenza ogni fase: ideazione, produzione e distribuzione; mostra quanto di un prodotto equo solidale resta nel paese di origine e quanto costa farlo arrivare in Italia e successivamente distribuirlo. 
Il valore di ciò che paghiamo non è un prezzo alto, né un prezzo basso, ma è un prezzo giusto, che si trasforma in qualità, rispetto, gusto e bellezza, prima di tutto per te. 
Ogni scelta ha un valore, ogni gesto ha un prezzo.

Un esempio:

Se nel commercio tradizionale solo l’1% del prezzo del pacchetto del caffè viene corrisposto ai produttori, la percentuale sale al 42% se si tratta di un caffè del commercio equo. Ecco perché il commercio equo e solidale è una risorsa fondamentale per i produttori: in qualsiasi momento storico, a prescindere dall’andamento del mercato, esiste un meccanismo di tutela che permetta la salvaguardia della dignità del lavoro di tutti i produttori.Esempio prezzo trasparente

Come si compone un prezzo giusto?

Prezzo al produttore (P)
Valore riconosciuto a chi produce per le materie prime o per il prodotto finito. Viene stabilito insieme, per essere certi che tutti i costi reali siano coperti e per garantire alle persone qualità e dignità di vita.
E mediamente superiore ai prezzi di mercato locale ed incorpora un premio fair trade che viene reinvestito in progetti per le comunità locali. Incentiva la sostenibilità ambientale tramite un premio extra per le produzioni certificate biologiche.
Può variare molto da prodotto a prodotto in relazione al livello economico e sociale dei luoghi di origine.

Margine all’importatore (A)
Valore che l’importatore trattiene per coprire i costi di struttura per svolgere le attività tipiche della propria organizzazione: ricerca, produzione, importazione, cooperazione, comunicazione e promozione, informazione e cultura, responsabilità sociale d’impresa, supporto e formazione ai propri Soci, le Botteghe del Mondo. Molto importante è il lavoro per permettere anche a chi ne sarebbe escluso, di avere accesso al credito, che, unito alla continuità commerciale, consente ai produttori di non subire le speculazioni del mercato finanziario tradizionale.

Margine al dettaglio (D)
Valore medio che va al dettagliante per la distribuzione dei prodotti in Italia. In particolare, le Botteghe del Mondo sono luoghi di esperienza, incontro e diffusione e questo valore sostiene il loro impegno ogni giorno sul territorio.

Costi accessori (C)
Trasporto, assicurazione, certificazioni, lavorazioni, analisi, IVA e altri costi che attengono al prodotto e che possono variare in maniera significativa a seconda delle politiche dei paesi di origine, delle produzioni o dei passaggi che il prodotto deve superare per arrivare a destinazione.

Per approfondire i prezzi trasparenti: